Fenagifar
menu

Melanoma, mammella e colon-retto: il ruolo del farmacista nella gestione del paziente oncologico

FAD 

 

RAZIONALE SCIENTIFICO

Progetto formativo è finalizzato all’accrescimento della competenza del farmacista nel supporto e nel consiglio al paziente sui temi legati al tumore al seno, al tumore della pelle e al colon retto, con un focus a 360 gradi affidato a cultori della materia.
Le tre neoplasie su cui si concentra il progetto hanno una particolare rilevanza per il loro impatto epidemiologico – in crescente aumento negli ultimi anni – e per le possibili strategie di prevenzione primaria e secondaria, che possono essere promosse: dalla diagnosi precoce – screening –, nel supporto alle terapie e alle loro possibili complicanze – compliance –, al sostegno per le successive attività di monitoraggio e di follow-up.
In tutte queste fasi, il Farmacista può offrire un valido aiuto, quale professionista della salute ben radicato sul territorio e con una possibilità di relazione privilegiata con il cittadino. In generale, il paziente oncologico, alla luce di una pluralità di fattori che si trova ad affrontare, interagisce oggi sempre più frequentemente con il Farmacista territoriale, al quale si rivolge per trovare supporto e un consiglio autorevole, soprattutto per l’uso di prodotti adeguati alle caratteristiche fisiologiche e ai cambiamenti che il suo corpo subisce a causa delle terapie.
Va infatti rilevato che, nonostante il ruolo fondamentale rivestito dalla chirurgia e la notevole e costante evoluzione delle possibilità terapeutiche – con farmaci innovativi, sempre più efficaci e ben tollerati –, è sempre viva la necessità di ottimizzare tali risorse, migliorando la consapevolezza delle persone e la loro adesione ai protocolli di prevenzione e di gestione della malattia.
Le sfide nelle aree di queste tre neoplasie sono molteplici. Riconoscimento precoce dei segni e sintomi connessi al tumore, gestione degli effetti collaterali acuti e cronici dei trattamenti, correzione degli stili di vita, indicazione alle terapie palliative… In tutti questi ambiti, l’apporto che può essere offerto dal Farmacista territoriale è di fondamentale importanza. Pertanto, un costante aggiornamento di questi professionisti assume una rilevanza assoluta in termini di salute pubblica.
I primi moduli del “percorso” prendono in esame gli aspetti teorici, con informazioni sui dati epidemiologici, sulle strategie di prevenzione e screening, sulle modalità di inquadramento clinico, sui principali aspetti diagnostici e sui principi terapeutici. I successivi moduli si focalizzano sugli aspetti pratici del coinvolgimento del Farmacista, soprattutto nelle attività di counseling, di relazione con il paziente e di gestione dei suoi bisogni. Verranno quindi affrontati nel dettaglio i temi della prevenzione condotta dal farmacista, in situazioni legate ad alimentazione, aspetti psicologici ecc., evidenziati ulteriormente – soprattutto nell’importanza delle attività di counselling – con la presentazione di case history significative.

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Elena Penazzi e Roberto LaBianca

 PROFESSIONE E DISCIPLINE TARGET

Professione:

Farmacista

Discipline:

Farmacia Territoriale

 AREA FORMATIVA

Acquisizione Competenze tecnico-professionali

OBIETTIVO FORMATIVO 18

Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica. malattie rare

 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

EDRA SpA

 PROVIDER ACCREDITANTE

Imagine Srl a socio unico N. ID ECM 6

 ORE FORMATIVE TOTALI: 35

CREDITI TOTALI: 35

N. PARTECIPANTI: 500

SPONSORIZZAZIONE

Sandoz Spa

CARATTERISTICHE GENERALI

 Scopi della formazione

Il corso fornirà gli strumenti necessari per arricchire le competenze dei farmacisti territoriali affinché sappiano interfacciarsi efficacemente rispetto alla complessità delle dinamiche che riguardano il paziente oncologico, aiutandolo ad affrontare e a migliorare la gestione terapeutica, lo sfondo clinico e psicologico della propria condizione.

 Tipologia della formazione

La formazione sarà condotta come:

  1. FAD asincrona (E-Learning

Risultati attesi per i partecipanti

Fornire conoscenze sulle terapie antiblastiche e sull’aderenza terapeutica; fornire conoscenze sull’alimentazione e l’uso di integratori; fornire conoscenze sulla gestione degli effetti collaterali; saper riconoscere e valutare il rischio delle interazioni tra farmaci e tra questi e i cibi; favorire il benessere psichico e l’oncologia estetica; fornire nozioni teoriche sull’oncologica clinica e sulle casistiche di interazioni e aderenza alla terapia.

SVILUPPO DELLA FORMAZIONE

Tipologia dei partecipanti

Farmacisti territoriali coinvolti nella gestione del paziente oncologico.

PROGRAMMA SCIENTIFICO
PRIMO MODULO – Inquadramento delle patologie -> Disponibile dal 1° marzo 2022
• Inquadramento epidemiologico, fattori di rischio, prevenzione primaria e screening del melanoma – Queirolo
• Inquadramento epidemiologico, fattori di rischio, prevenzione primaria e screening del carcinoma mammario – Rivelli
• Inquadramento epidemiologico, fattori di rischio, prevenzione primaria e screening del carcinoma del colon-retto Senore, Campari, Radaelli
SECONDO MODULO – Aspetti Clinici e diagnostici -> disponibile dal 14 marzo 2022
• Aspetti fisiopatologici, clinico-diagnostici e diagnosi precoce del melanoma – Tosi
• Diagnosi, stadi, classificazioni e aspetti clinici del carcinoma mammario – Orlandi
• Inquadramento diagnostico nel carcinoma colorettale e caratterizzazione molecolare – Cremolini
TERZO MODULO – Aspetti terapeutici -> disponibile dal 1 aprile 2022
• Melanoma: Terapie disponibili, effetti collaterali e interazioni – Mandalà
• Mammella: Terapia chirurgica, radioterapia e chemioterapia. Ormonoterapia e terapie biologiche – Orlandi
• Colon: La terapia adiuvante – Labianca
• Combattere il dolore cronico nel paziente oncologico: l’importanza della terapia antalgica – Guardamagna
• Ultimi aggiornamenti a livello terapeutico – Labianca 30 minuti
QUARTO MODULO – Patient journey: Relazione tra Farmacia Ospedaliera e Farmacia Territoriale -> disponibile dal 15 aprile 2022
• Il percorso della paziente: dalla diagnosi, alla terapia, al follow up A. Orlandi
• Patient journey: il ruolo della farmacia ospedaliera all’interno del centro oncologico E. Omodeo Salè
• La sinergia tra Farmacia Ospedaliera e Farmacia Territoriale nel supporto della paziente con tumore alla mammella S. Creazzola
QUINTO MODULO – Il paziente in farmacia -> disponibile dal 1 maggio 2022
• La gestione del paziente in farmacia: melanoma e colon retto– Marco Cavarocchi e Flora Romano
• La cosmesi oncologica: dalla protezione solare all’intervento cosmetologico – Giulia Penazzi
• Alimentazione e nutraceutica nella prevenzione e nella co-gestione del paziente oncologico– Alessandro Colletti e Attilio Speciani
• L’importanza del supporto psicologico: sessualità, immagine corporea e distress psicologico – Lara Bellardita e Angela Piattelli
• I diritti del paziente e del caregiver oncologici – Elisabetta Ianelli
SESTO MODULO – Comunicazione, Counselling ed esempi pratici – disponibile dal 15 maggio 2022
• La comunicazione in farmacia con il paziente oncologico – Fornaro
• La farmacia oncologica: come trasmettere al pubblico la propria specializzazione – Fornaro
• Il counselling in Farmacia la prevenzione e l’attività di screening in farmacia – Paolo Levantino, Enrico Keber, Francesco Russo
• L’esperienza diretta del paziente oncologico in farmacia: necessità di nuovi ruoli – Francesco Russo, Paolo Levantino
• La gestione del paziente nei centri oncologici: un esempio virtuoso – Maria Marconi e Claudio Verusio